Si avvicina la data delle elezioni europee (23-26 maggio 2019) su cui sono puntati i riflettori dei mercati. Guardando ai più recenti sondaggi, non prevediamo cambiamenti radicali nel panorama politico del Parlamento europeo. Nonostante questo, il populismo avrà indubbiamente un impatto sulle elezioni europee di fine maggio, favorendo uno spostamento dai partiti politici di centro a quelli di destra. Un’ampia vittoria dei partiti di destra è tuttavia piuttosto improbabile e il Parlamento europeo non è così forte, ma influirebbe comunque sulla capacità del Parlamento europeo di agire sulle riforme strutturali.

Elezioni europee: sono più a rischio i mercati obbligazionari o azionari?

In questo momento non vediamo conseguenze dirette sui mercati finanziari derivanti dalle elezioni europee, ma risultati imprevisti potrebbero ripercuotersi sui governi locali come Germania, Italia o Regno Unito.
Soprattutto nel caso dell’Italia vediamo una forte possibilità di nuove elezioni innescate, tra le altre cose, dai risultati delle elezioni europee di maggio. Questo potrebbe quindi ripercuotersi sui titoli obbligazionari italiani in entrambe le direzioni. Uno spostamento a favore dei partiti politici di centro e di posizioni pro-euro alle elezioni europee potrebbe costituire un fattore positivo per i titoli italiani, mentre un ulteriore spostamento verso partiti euroscettici potrebbe portare a una maggiore incertezza e instabilità politica e quindi a un allargamento dello spread.

Per quanto riguarda invece il mercato azionario europeo non vediamo quasi alcun impatto derivante dal voto di maggio. Per quanto riguarda il Regno Unito, le elezioni del Parlamento europeo potrebbero avere una notevole importanza, poiché si tratterà del primo voto orientativo dopo le elezioni politiche del 2017, precedute dal referendum sulla Brexit.
Un’eventuale vittoria dei movimenti europeisti potrebbe avere un impatto sull’ulteriore processo di Brexit, portando a una soft Brexit o addirittura a un secondo referendum, o a nuove elezioni nel Regno Unito. Per questo sarà cruciale tenere d’occhio i risultati delle votazioni nel Regno Unito e in Italia.

Kurt Schappelwein, è Responsabile Multi Asset Allocation di Raiffeisen Capital Management

Diritto d’autore: unsplash-logoParker Johnson

About the Author

Related Posts

Le prospettive per il secondo semestre 2019 sono favorevoli al mercato azionario per una serie di...

È bastato un tweet di Donald Trump che ha riaperto le tensioni commerciali tra Usa e Cina per...

In Italia, di recente, grazie anche alle campagne informative da parte del Governo e della stampa,...