È bastato un tweet di Donald Trump che ha riaperto le tensioni commerciali tra Usa e Cina per spegnere l’entusiasmo e le grandi performance del primo quadrimestre dell’anno. L’ormai scontato stop all’aumento dei tassi di interesse in America e in Europa almeno per tutto il 2019 e così anche il supporto delle banche centrali, ma soprattutto l’apparente venir meno di alcune tensioni politiche e commerciali aveva dato la percezione agli investitori che nulla potesse andare storto. Il tweet di Trump ha riportato i mercati in un clima di volatilità e incertezza in una fase in cui i fondamentali macroeconomici, soprattutto per quanto riguarda la crescita, sono incerti. La market view di maggio di Raiffeisen Capital Management.

About the Author

Related Posts

Sebbene i mercati emergenti continuino a crescere e offrano ottime opportunità di investimento,...

Per i gestori di fondi praticare l’Engagement, ovvero la seconda strategia sostenibile per...

Il crescere delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti in un contesto debole dal punto di...