È bastato un tweet di Donald Trump che ha riaperto le tensioni commerciali tra Usa e Cina per spegnere l’entusiasmo e le grandi performance del primo quadrimestre dell’anno. L’ormai scontato stop all’aumento dei tassi di interesse in America e in Europa almeno per tutto il 2019 e così anche il supporto delle banche centrali, ma soprattutto l’apparente venir meno di alcune tensioni politiche e commerciali aveva dato la percezione agli investitori che nulla potesse andare storto. Il tweet di Trump ha riportato i mercati in un clima di volatilità e incertezza in una fase in cui i fondamentali macroeconomici, soprattutto per quanto riguarda la crescita, sono incerti. La market view di maggio di Raiffeisen Capital Management.

About the Author

Related Posts

Le prospettive per il secondo semestre 2019 sono favorevoli al mercato azionario per una serie di...

Si avvicina la data delle elezioni europee (23-26 maggio 2019) su cui sono puntati i riflettori dei...

I mercati azionari dei Paesi emergenti hanno avuto, nel complesso, una tendenza più che altro...