MERCATI

Il crescere delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti in un contesto debole dal punto di vista fondamentale ha reso valido il vecchio mantra “Sell in may and go away”, ovvero vendi a maggio e scappa. Nell’ultimo mese abbiamo visto un aumento della volatilità dei listini proprio a causa dei timori che un...

Le prospettive per il secondo semestre 2019 sono favorevoli al mercato azionario per una serie di ragioni macroeconomiche: la crescita globale è in ripresa e i bassi tassi d’interesse continuano a sostenere la spesa in conto capitale delle imprese e la spesa privata. Non mancano i fattori di rischio che riguardano le...

È bastato un tweet di Donald Trump che ha riaperto le tensioni commerciali tra Usa e Cina per spegnere l’entusiasmo e le grandi performance del primo quadrimestre dell’anno. L’ormai scontato stop all’aumento dei tassi di interesse in America e in Europa almeno per tutto il 2019 e così anche il supporto delle banche...

Si avvicina la data delle elezioni europee (23-26 maggio 2019) su cui sono puntati i riflettori dei mercati. Guardando ai più recenti sondaggi, non prevediamo cambiamenti radicali nel panorama politico del Parlamento europeo. Nonostante questo, il populismo avrà indubbiamente un impatto sulle elezioni europee di fine...

I mercati azionari dei Paesi emergenti hanno avuto, nel complesso, una tendenza più che altro laterale e leggermente al rialzo, con alcune deviazioni significative in entrambe le direzioni (Cina, India, Turchia). Dopo gli afflussi di capitale abbastanza significativi nelle prime settimane dell’anno, sembra che a marzo...