L’aumento del costo della vita insieme con l’inflazione sono due regali non graditi sotto l’albero di Natale 2022. Secondo Confesercenti, i rincari non fermeranno gli italiani che spenderanno comunque almeno 197 euro pro capite in queste festività (in calo rispetto ai 238 euro del 2021).

Su cosa si stanno orientando i consumi? Secondo dati Confesercenti, al primo posto ci sono i prodotti alimentari (vini inclusi) seguiti da abbigliamento e tecnologia, mentre i viaggi non sono ancora tornati tra le priorità degli italiani.

In particolare, nella Top 10 degli acquisti di Natale 2022 ci sono:

  • abbigliamento (44%),
  • libri (40%),
  • prodotti di profumeria (39%),
  • giochi e giocattoli (38%),
  • regali gastronomici (31%),
  • accessori di moda (30%),
  • prodotti tecnologici (25%),
  • arredamento e prodotti per la casa (21%),
  • vini (21%)
  • elettrodomestici e piccoli elettrodomestici (21%)
  • viaggi e vacanze (7%)

Natale 2022 sarà un test importante per valutare lo stato dell’economia non solo in Italia.

Diritto d’autore: Foto di Bao Menglong su Unsplash

 

About the Author

Related Posts

Il 2023 si apre con due buone notizie per la diffusione delle auto elettriche. Dopo il via libera...

La popolazione italiana è in calo. Siamo già scesi a 58,9 milioni ed entro i prossimi otto anni ci...

Una recente ricerca Moneyfarm in collaborazione con Smileconomy ha rivelato che le separazioni sono...